Sólo para hombres… si parla di Malambo!

Contenuti:

Siamo nel 1600, Provincia de La Pampa, nasce una danza folklorica molto affascinante, ad esclusivo dominio degli uomini. Questi, accompagnati dalla musica di una chitarra e di un bombo…iniziano a ballare, o meglio a sfidarsi, a colpi di malambo!

Dal punto di vista tecnico il malambo è sicuramente una danza che più di tutte richiede studio e allenamento, soprattutto per piedi, caviglie e gambe.

L’uomo fa una serie di movimenti combinati tra loro, chiamati “mudanza” o “zapateo”, i quali sono separati da un altro movimento chiamato “repique”; la combinazione di tutto questo dà vita al malambo.

La sequenza non è fissa ma dipende dalla creatività e originalità del gaucho che la esegue, con un’unica regola però, ogni zapateo deve essere di “ida y vuelta”, ovvero ciò che si fa con la gamba destra deve essere ripetuto anche con la sinistra!

La postura per il malambo è molto importante, non solo per l’equilibrio e l’estetica, ma proprio perché la natura della danza lo richiede, la stessa espressione della faccia è seria, determinata, ad esprimere forza, coraggio. Attraverso questa danza l’uomo esprime il suo essere, la sua abilità e il suo temperamento, diciamo pure la sua virilità!

Dalla pianura pampeana il malambo si è diffuso poi rapidamente nelle varie provincie del paese, arricchendosi di caratteristiche che lo differenziano da regione a regione..

Prevalentemente si riconoscono due diversi tipi di malambo, il norteño e il sureño che si distinguono per il genere di musica, i vestiti che indossano i gauchos, e l’apparenza del zapateo.

Il malambo, che nasce comunque come una sorta di competizione tra due uomini, può essere messo in scena in differenti forme:

Solista di malambo, come suggerisce la parola, una sola persona segue la danza.

Conjunto de malambo, la danza è eseguita da tre o più persone che compiono insieme gli stessi movimenti nello stesso tempo.

Conjunto combinado de malambo, è una forma recente, lo stesso gruppo esegue movimenti diversi.

Contrapunto de malambo e Contrapunto de cuarteto, questi ultimi sono forse i più interessanti, perché la competizione è molto alta, nel primo due sfidanti singoli eseguono gli stessi movimenti, nel secondo si sfidano due gruppi composti da quattro persone, in entrambi vince il migliore (singolo o gruppo), ovvero chi esegue i movimenti in modo impeccabile.

dsc_5393_large

Il malambo anche oggi vive più che mai, sicuramente ha conosciuto un’evoluzione che in alcuni casi lo ha portato ad essere molto spettacolare e coreografico. I “malambistas” si allenano come qualsiasi altro atleta sportivo. La competizione più tradizionale e simbolica è il Festival Nacional del Malambo di Laborde, che quest’anno giunge alla sua cinquantesima edizione.

fernando-desanti
Fernando DeSanti, campione di malambo 2016. Foto www.tinogastaesnoticias.com

Foto: www.festivaldelmalambo.com.ar

Condividi l'articolo
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su telegram
Potrebbe anche interessarti...
23 Settembre , 2017
Principale quotidiano di Santiago del Estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.